Jean Renoir
e i maestri del realismo poetico

Al Palazzo delle Esposizioni la rassegna cinematografica con proiezioni in 35 mm nella versione originale sottotitolata in italiano

A 40 anni dalla scomparsa, l’importanza di Jean Renoir come autore di riferimento per buona parte della storia del cinema non accenna a diminuire. I suoi film hanno anticipato movimenti come il Neorealismo italiano e la Nouvelle Vague francese, rendendolo uno dei preziosi anelli di congiunzione tra cinema classico e moderno, grazie soprattutto a una visione che combina magicamente misura e sperimentazione, ironia e disincanto, leggerezza e impegno politico.

Ma la vera forza del cinema di Renoir resta la profonda umanità dello sguardo, quella capacità di mettere le persone al centro di tutto che invece sembra mancare sempre di più al cinema di oggi. Anche per questo motivo la scelta di rendergli omaggio si è rivelata quasi necessaria, con una selezione dei suoi titoli più celebri e amati: dai primi capolavori del muto a quelli della stagione d’oro degli anni ’30, dai film dell’esilio hollywoodiano agli esiti più maturi del ritorno in Francia.

Al programma sono state anche aggiunte alcune opere di maestri coevi del realismo poetico come Carné e Duvivier, nel tentativo di restituire al meglio il clima culturale di un’epoca straordinaria e irripetibile.

DAL 9 FEBBRAIO AL 17 MARZO 2019
PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI
Ingresso dalla scalinata di Via Milano 9


Redazione

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.