Freexielanders live a “Le vie del Jazz”

Un viaggio tra le diverse anime del jazz moderno curato da Eugenio Colombo, un’iniziativa per diffondere il jazz attraverso lezioni-concerto in diversi luoghi e istituzioni della Capitale. Tra le location, anche la Scuola Popolare di Musica di Testaccio fiore all’occhiello del Primo Municipio.

Il percorso prevede vari appuntamenti in cui verranno toccate, conosciute, ascoltate le varie anime del jazz e le culture che, partendo dal blues e dal gospel, lo hanno via via arricchito fino a renderlo un vero e proprio esperanto della musica. Un linguaggio, quindi, comprensibile in ogni parte del mondo. Un luogo di trasformazione e veicolo di incontro culturale senza precedenti. A questa trasformazione il jazz italiano sta contribuendo in maniera incisiva anche grazie alla presenza di scuole con un percorso didattico istituzionale e alle scuole di musica con un percorso più sperimentale, non ultimo e fondamentale anche il contributo degli organismi culturali e delle associazioni ed enti di diffusione sempre molto vive e ricche. Gli incontri che la Scuola Popolare di Musica di Testaccio propone sono affidati a un gruppo di musicisti che con ascolti guidati, filmati e musica dal vivo crea dei veri e propri “racconti concertati”.

Tra le diverse date nelle varie location previste nel calendario, il 7 novembre sarà la volta dei The Freexielanders, l’ottetto diretto da Eugenio Colombo e Giancarlo Schiaffini con A. Tontini  (tromba), G. Schiaffini (trombone), E. Colombo (saxes), A. Popolla (clarinettI), E. De Fabritiis (sax), F. Lo Cascio (vibrafono), G. Tedeschi (contrabbasso) e N. Raffone (batteria).

 

 

Redazione

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.