FESTA DEL CINEMA DI ROMA. DAY 9

Una grande rivalità sportiva quella tra Bjorn Brog e John McEnroe. Il terraiolo contro l’erbivoro, il fondo contro la rete, l’antinomia tipica del tennis (Sampras vs Agassi, Federer vs Nadal) è al centro della pellicola Borg McEnroe di Janus Metz Pedersen che ripercorre la storica finale di Wimbledon del 1980 (sala Sinopoli, 21,30). Dallo sport si passa alle tematiche sociali alla sala Petrassi (20,30) con Mudbound di Dee Rees, regista di Pariah (2011) e del film tv su Bessie Smith Bessie (2015) mentre il movimento femminista sudamericano è il soggetto di Los adioses di Natalia Beristain (teatro studio Borgna,17,00). Se riscatto e pentimento innervano Tormentero di Ruben Imaz (teatro studio Gianni Borgna, 21,30), l’evento speciale Nysferatu – simphony of a century di Andrea Mastrovito (sala Petrassi, 20,00) combina cinema e musica ed è arricchito da un accompagnamento musicale dal vivo. Alla sala cinematografica MediCinema presso il policlinico universitario Agostino Gemelli alle ore 16,00 viene proiettato Mazinga Z infinity di Junji Shimizu.

Festa del cinema di Roma

Auditorium Parco dellaMusica

viale Pietro De Coubertin 30

Tel 06 40401900

Fabio Penna

Author: Fabio Penna

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.