FESTA DEL CINEMA DI ROMA. DAY 10

Un cast stellare (da Marco Giallini a Valerio Mastandrea, da Sabrina Ferilli ad Alba Rohrwacher, da Alessandro Borghi a Giulia Lazzarini), un regista proveniente da una pellicola di grande successo, Paolo Genovese e Perfetti sconosciuti, la scelta di The place come film di chiusura della dodicesima edizione della Festa del cinema di Roma (sala Sinopoli ore 19,30) appare decisamente azzeccata. Il momento clou di questa decima giornata è l’incontro del pubblico con il regista statunitense David Lynch. Lynch ha portato sul grande schermo un universo surreale e visionario sospeso tra sogno, incubo e ossessione in un’opera originale che ha avuto i suoi vertici in Eraserhead (1975), The elephant man (1980), Velluto blu (1986), Cuore selvaggio (1990), Una storia vera (1999), Mulholland drive (2001) e Inland empire (2006). Per la televisione ha ideato, insieme a Mark Frost, la serie di successo I segreti di Twin Peaks (1990-1991). La giornata propone anche alla sala Petrassi (21,00) un documentario su uno dei massimi registi contemporanei Spielberg di Susan Lacy, mentre al Teatro Studio Gianni Borgna a Da’wah di Italo Spinelli (19,30) fa seguito Promise land di Eugene Jarecki (21,30).

Fabio Penna

Author: Fabio Penna

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.