Fermenti in festa

Alla Città dell’Altra Economia e al Mercato di Testaccio il nuovo festival delle energie positive per celebrare insieme il Natale di Roma, la Liberazione e la Festa dei Lavoratori

Accendere i riflettori sulle tante straordinarie realtà attive nella cultura, nell’economia, nel sociale e nello sport presenti a Roma. Vere e proprie fucine di idee, di buone pratiche, di sperimentazione sociale e inclusione. Condividere e rendere visibile questo bene comune è l’obiettivo di “T/Festaccio-Fermenti in t/festa”: l’iniziativa che si svolgerà dal 21 aprile al 1° maggio alla Città dell’Altra Economia e al Mercato di Testaccio.

Un festival delle energie positive, dedicato a grandi e bambini, per celebrare insieme il Natale di Roma, la Liberazione e la Festa dei Lavoratori. Per dieci giorni T/Festaccio aprirà a cittadini, curiosi e turisti le porte della Città dell’Altra Economia, dell’ex Mattatoio e del Mercato di Testaccio, li porterà alla scoperta del Monte dei Cocci, del Porto Fluviale e di alcuni dei luoghi più nascosti del rione.

Racconterà le energie positive presenti in città, le esperienze di inclusione e accoglienza, quelle di valorizzazione del nostro patrimonio storico e artistico e i casi di buona economia attraverso la musica, il teatro, la danza, la pittura, la scultura, i libri e l’archeologia; attraverso il cinema, la cucina, lo sport e l’intrattenimento.

Grazie a un vasto comitato promotore e grazie a oltre 200 artisti tra musicisti, pittori, scultori, writers e autori con diverse abilità, T/Festaccio coinvolgerà romani e turisti di tutte le età con passeggiate, visite guidate, concerti, balli, mostre, letture, attività sportive – ippica, boxe, parkour, rugby, discipline meditative provenienti dall’oriente – e laboratori creativi per bambini.

Un festival ad accesso libero declinato al plurale per riscoprire i luoghi e i valori  della nostra comunità, che si concluderà con una grande festa del lavoro il 1° maggio. Totalmente auto-organizzato da realtà di base e associazioni che si ri-approprieranno del Rione, il Festival avrà il suo cuore pulsante nella Città dell’Altra Economia e nel Mercato di Testaccio.

Il 28 e 29 aprile avrà luogo anche “La Città del’Altra Editoria” la rassegna dell’editoria indipendente che nasce dalla voglia di creare qualcosa di diverso, un luogo in cui risultino evidenti  i concetti di bibliodiversità, di rete e di qualità professionale, così come  l’interazione tra editori e librai.

La manifestazione darà visibilità a libri ed editori che non si trovano nei circuiti ‘mainstream’, proporrà un nutrito programma di incontri e presentazioni, multimedialità e interazione, tutto finalizzato alla più ampia e autentica partecipazione di lettori e appassionati.

 

La rassegna sarà dedicata al tema de “L’infanzia negata” e nell’ambito dell’iniziativa verrà esposta la mostra fotografica “Scampia. Volti che interrogano” di Davide Cerullo.

DAL 21 APRILE AL 1° MAGGIO 2018
CITTA’ DELL’ALTRA ECONOMIA 
Largo Dino Frisullo – Testaccio
www.cittadellaltraeconomia.it

 

Redazione

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.