CENTRE
SAINT- LOUIS

L’Institut Francais Centre Saint-Louis, in pieno centro storico nel suo splendido auditorium tra il Pantheon e Piazza Navona, offre agli amanti delle pellicole di qualità l’opportunità di godere del ricco programma proposto da Cinéma Francais, la rassegna che dal 21 novembre al 7 dicembre 2017 propone film contemporanei e grandi classici francesi, ribadendo la vitalità e la creatività di una delle migliori cinematografie europee.

Tra i film contemporanei saranno proiettate opere di Thomas Kruithof, Guillaume Canet, Xavier Dolan, Anne-Dauphine Julliand e Denis Podalydès.

Il regista Jean con lo zio Pierre-Auguste Renoir celeberrimo pittore imressionista

Tra le pellicole che hanno fatto la storia della settima arte spiccano La grande illusione del 1937 e Bob le flambeur del 1956. Il primo è il capolavoro assoluto di Jean Renoir, figlio del celeberrimo pittore impressionista Pierre-Auguste.

L’opera, ambientata durante la prima guerra mondiale, descrive le vicissitudini di due aviatori francesi, uno di estrazione proletaria e l’altro di nobili origini che, abbattuti dai tedeschi, finiscono in un campo di prigionia. La pellicola si avvale delle interpretazioni di Jean Gabin ed Erich von Stroheim. Attivo inizialmente nella ceramica, Renoir comincia a dedicarsi al cinema intorno ai trent’anni. Dopo la trasposizione del romanzo naturalista di Emile Zola Nana del 1926, il suo talento registico si rivela con La cagna del 1932 e viene confermato nel 1935 da Toni in cui l’essenzialità realista si abbina al gusto per la bellezza della Provenza, seguito nel 1936 da I delitti del signor L. Dopo La grande illusione, Renoir conferma le sue grandi qualità con La marsigliese del 1937, L’angelo del male del 1938, La regola del gioco del 1939 e L’uomo del Sud del 1945.

 

Il regista francese Jean Pierre Melville autore di straordinarie pellicole noir

Bob le flambeur è invece uno straordinario noir di Jean-Pierre Melville, governato dal senso dello scacco del dissoluto protagonista che tenta una sfortunata rapina al casinò. Opera malinconica su un emarginato in una Parigi notturna, il film è un precursore degli stilemi della nouvelle vague. Melville nella sua carriera mostra un solido mestiere e un elevato artigianato che gli assicurano un posto di riguardo tra i grandi registi francesi. Le tappe del suo cinema si snodano dal dramma esistenziale I ragazzi terribili del 1950 a Bob le flambeur del 1956, alla pellicola “on the  road” sull’improbabile amicizia tra un banchiere in fuga e un pugile fallito, Lo sciacallo del 1962, dal racconto di una rapina fallita I senza nome del 1970 fino alla storia della lotta tra un gangster e un commissario di polizia di Notte sulla città del 1971.

Assolutamente da non perdere l’evento conclusivo di giovedì 7 dicembre con La comédie al cinema che presenta il teatro filmato con Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand per la regia di Denis Podalydés. La pellicola riprende il grande successo della storia del poeta-spadaccino signore di Bergerac e del suo amore per la cugina Rossana del Cyrano de Bergerac immortale successo teatrale del 1897.

Una vita tra lettere e teatro quella di Edmond Rostand, poeta e drammaturgo entrato nella storia universale per aver scritto l’opera teatrale Cyrano de Bergerac

 

Dopo inizi in ambito lirico con la pubblicazione della raccolta di poesie Les musardises, Rostand si dedica al teatro ponendosi in contrapposizione con la descrizione ordinaria del naturalismo a favore di una commedia segnata dalle eleganti e vivaci fantasie del teatro in versi. Esordisce nel 1894 con la gradevole e garbata commedia I romanzeschi cui fanno seguito La principessa lontanadel 1895 e La samaritana del 1897, entrambe valorizzate dalla recitazione della più acclamata attrice francese dell’epoca Sarah Bernhardt. Dopo il grande successo di Cirano de Bergerac l’autore esaurisce la sua vena migliore e scrive opere di minor rilievo quali Aiglon del 1900 e Chantecler del 1909.

 

 

FINO AL 7 DICEMBRE 2017
Cinéma Francais
Institut Francais Centre Saint-Louis
Auditorium in Largo Toniolo 22
Tutti i film sono in versione originale
sottotitolati in italiano
Biglietto: unico 5 euro
infoline: 06 680 26 26
email: cultura@ifcsl.com
sito: www.ifcsl.com


IL PROGRAMMA

martedì 21 novembre
Ore 17.00 – La mécanique de l’ombre – La meccanica delle ombre
Un film di Thomas Kruithof
(FRANCIA 2017 – Thriller/Spionaggio 91’)

Ore 20.00 – Rock’n roll
Un film di Guillaume Canet
(INEDITO – Francia 2017 – Commedia, 123’)

giovedì 23 novembre
Ore 20.00 – Laurence anyways
Un film di Xavier Dolan
(CANADA/Québec 2012 – Drammatico, 168’)

venerdì 24 novembre
Ore 20.00 – Rock’n roll
Un film di Guillaume Canet
(INEDITO – Francia 2017 – Commedia, 123’)

martedì 28 novembre
Ore 17.00 – Laurence anyways
Un film di Xavier Dolan
(CANADA/Québec 2012 – Drammatico, 168’)

Ore 20.00 – La grande illusion
Un film di Jean Renoir
(FRANCIA 1937 – Drammatico, 114’)

giovedì 30 novembre
Ore 20.00 – Et les mistrals gagnants
Un film di Anne-Dauphine Julliand
(FRANCIA 2017 –  Documetario, 79’)

venerdì 1 dicembre
Ore 20.00 – La grande illusion
Un film di Jean Renoir
(FRANCIA 1937 – Drammatico, 114’)

————-

CINE-MERENDA IN FAMIGLIA – a partire da 10 anni – INGRESSO LIBERO
UN POMERIGIO IN FRANCESE PER TUTTA LA FAMIGLIA!
in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica Ceca presso la Santa Sede e il Sovrano Militare Ordine di Malta

sabato 2 dicembre
Ore 15.00 -La proiezione è preceduta da un laboratorio di origami natalizia (su prenotazione) e seguita di un incontro col regista e da un rinfresco

L’Angelo del Signore 2  Anděl Páně 2 di Jiří Strach
di Jiří Strach. Repubblica Ceca 2016, 99’ – VO in lingua ceca con sottotitoli in italiano

Prenotazione obbligatoria per il laboratorio Origami (posti limitati) : cultura@ifcsl.com

————-

martedì 5 dicembre
Ore 17.00 – Et les mistrals gagnants
Un film di Anne-Dauphine Julliand
(FRANCIA 2017 – Documentario, 79’)

Ore 20.00 – Bob le flambeur – Bob il giocatore
Un film di Jean-Pierre Melville
(FRANCIA 1956 – Giallo 98’)

 

 

giovedì 7 dicembre
Ore 20.00 – LA COMÉDIE FRANÇAISE AL CINEMA
Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand
Regia di Denis Podalydès con i costumi di Christian Lacroix
(FRANCIA 2017, Teatro filmato, 185’)
Vincitore di sei Molière tra cui regiascenografia e costumi.

Fabio Penna

Author: Fabio Penna

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.