APOLLO 11

La serata-evento con la regista Susanna Nicchiarelli

L’Apollo 11 non è solo un cinema ma una art factory, un cantiere creativo che aggrega artisti, intellettuali e operatori culturali. Salvato dal destino di diventare una sala Bingo, il Cinema Apollo è oggi un laboratorio internazionale di cinema, musica e scrittura, aperto a tutte le culture del mondo, molte delle quale sono di casa all’Esquilino.

Venerdì 24 novembre l’Apollo 11 ospita la regista, attrice e sceneggiatrice Susanna Nicchiarelli. Si parlerà di Nico 1988 che racconta gli ultimi anni di Nico, la cantante tedesca Christa Paffgen, pellicola che ha vinto la sezione Orizzonti dell’ultimo Festival di Venezia, film da molti considerato il miglior film italiano visto al Lido.

Sarà proiettato anche il cortometraggio Sputnik 5 girato nel 2009 in cui la regista racconta la storia del satellite del titolo mandato nello spazio con a bordo topi, cani e insetti. Tra gli altri lavori si segnala Cosmonauta mentre del 2013 e La scoperta dell’alba del 2009.

NICO 1988

La pellicola non mostra la bellissima Nico negli anni d’oro in cui era musicista acclamata e adorata musa di artisti ma la donna che, appesantita dagli anni e intorbidita dagli eccessi, viaggia con un malandato pulmino per gli ultimi tour in giro per l’Europa. Sono anni nei quali la cantante tenta di ricostruire un rapporto con il figlio a lungo trascurato. Con toni da road-movie Susanna Nicchiarelli esplora i momenti meno noti dell’esistenza della sacerdotessa delle tenebre.

Importante per l’artista fu l’incontro con Andy Warhol che volle Nico in alcuni suoi film sperimentali, pellicole che spesso rappresentavano una sorta di ritorno al cinema delle origini con la macchina da presa immobile che registrava un avvenimento per tutta la sua durata.

L’incontro con Warhol significa per Nico frequentare la Factory dell’artista di Pittsburgh, luogo di incontro di artisti e intellettuali. Nasce da qui la possibilità di unirsi al gruppo musicale dei Velvet Underground con i quali incide The Velvet Underground & Nico, album nel quale canta Femme fatale e All tomorrow’s parties.

La collaborazione con la band non dura a lungo e presto Nico intraprende la carriera da solista. Dopo l’album d’esordio Chelsea girl, con Marble index mostra quegli aspetti dark, quelle atmosfere gotiche e inquietanti che diventeranno il suo marchio di fabbrica.

Nel 1970 esce il suo capolavoro assoluto Desert shore seguito da The end contenente la cover del famoso brano dei Doors. In seguito usciranno Drama of exile e Camera obscura.

Venerdì 24 novembre 2017
Sputnik 5 e Nico 1988
Pellicole di Susanna Nicchiarelli
CINEMA APOLLO 11
Via Nino Bixio, 80/A
infoline: 06 7003901

Redazione

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.